Seguici:

Blog
10 frasi da ricordare del primo “Vogue’s Forces of Fashion”

Julie Tsai

Giovedì scorso Vogue US ha organizzato il suo primo convegno, Forces of Fashion, nel quale sono stati invitati alcuni dei più importanti professionisti e talenti del settore per una giornata di confronto.

L’evento ha visto il susseguirsi di una serie di incontri con i più importanti creativi del mondo della moda tra i quali Demna Gvasalia, John Galliano, Virgil Abloh Dries Van Noten.

Vogue Forces of Fashion

Non ci sarebbe stato modo migliore di dare il via al “Vogue’s Forces of Fashion” delle parole della persona più importante nel fashion system, Anna Wintour:”Siamo qui tutti insieme.”

Ecco quelle che per noi sono le citazioni più importanti da ricordare di questa interessante giornata!

1.  Stella McCartney e Tonne Goodman: Il Futuro della Moda Etica

Nota per il suo impegno a supporto della moda etica, Stella McCartney ha parlato di quanto il fashion sostenibile possa essere sexy e di come la tecnologia possa essere d’aiuto nel dare vita ad un futuro più “green”.

“Credo che la moda debba rimanere qualcosa di piacevole e desiderabile, voi potete vivere un sogno grazie a quello che creiamo, ma potete anche provare un senso di sicurezza nell’essere dei consumatori più responsabili…Mi rifiuto di arrendermi alla paura, io voglio sposare in pieno il cambiamento.”

2.   Dries Van Noten e Hamish Bowles: Il Potere dell’Essere Indipendenti

Dries Van Noten, famoso stilista belga, ha raccontato il suo percorso di designer indipendente e come questo gli abbia permesso di restare sempre fedele ai suoi valori.

“Credo che tutti, guardando le mie creazioni e conoscendo la mia personalità, possano comprendere chi sono e in cosa credo.”

Kevin Systrom and Marc Jacobs at Vogue Forces of Fashion

3.  Kevin Systrom, Instagram, Marc Jacobs e Sally Singer: La Moda nell’era di Instagram

Quando i fondatori di Instagram crearono l’app di photo-sharing, volevano semplicemente poter raccontare e condividere la propria vita con amici e parenti attraverso le immagini. Oggi che è uno dei più popolari social media, Kevin spera che Instagram lascerà una sua eredità.

“Dobbiamo essere ottimisti perché siamo una delle poche piattaforme che possono influenzare il mondo in maniera non invasiva. Se vi guardate intorno, da dove potete trarre ottimismo? Sicuramente non dalle notizie che ci arrivano. Quindi, quando seguiamo degli eventi e facciamo progetti, ci chiediamo: Come possiamo essere d’aiuto al mondo?” – Kevin Systrom

Attualmente prediletto nel mondo della moda, Instagram permette di aumentare l’engagement e l’esposizione di qualsiasi brand, soprattutto durante le fashion week. Marc Jacobs si è unito a Kevin Systrom per parlare di come la piattaforma abbia cambiato il modo in cui promuove il suo marchio.

“Il telefono, il postare, Instagram o un altro social media sono parte di quella che è la nostra esperienza oggi. Ecco cosa è cambiato nel modo in cui interagiamo: oggi è normale avere sempre con sé un telefono.Credo si tratti di quella che è la nostra esperienza con l’altro.” – Marc Jacobs

4.  Michael Kors e Virginia Smith: Essere Sempre Connessi con il Mondo

Il noto designer statunitense ha parlato della sua esperienza, dai consigli alla madre per il suo abito da sposa al lancio della prima collezione da Bergdorf Goodman, e di come sia in contatto con le sue clienti.

“Hanno esperienze differenti e punti di vista diversi, quindi, trovo davvero impersonale l’idea che le modelle su una passerella debbano essere come manichini. Se non so vestire tutte le donne, vuol dire che non sto facendo bene il mio lavoro.”

5.  Joseph Altuzurra, Erdem Moralioglu, Simon Porte Jacquemus e Mark Holgate: Il Potere delle Star in questo decennio

In quanto stelle emergenti del fashion, Altuzurra, Erdem e Jacquemus hanno discusso insieme dei successi e delle sconfitte che hanno affrontato per lanciare le loro aziende.

“Credo che l’emozione e la storia che infondi nello show siano veramente importanti. Non ci sono molte occasioni nelle quali hai un’audience definita che desidera condividere quel momento con te.” – Joseph Altuzurra

“Per come è la moda oggi, è più importante delineare il proprio punto di vista, riuscire a creare un linguaggio che qualcuno riconosca come tuo, che gli piaccia o no.” – Erdem Moralioglu

“L’unica recensione nella quale credo è un regram o un retweet. Il numero di persone che condivide qualcosa, questo è il vero esame. Ognuno di noi ha un suo punto di vista.” – Simon Porte Jacquemus

Victoria Beckham at Vogue Forces of Fashion

6.  Victoria Beckham e Nicole Phelps: Quando la Moda è la tua Seconda Chance

Da popstar a stilista, Victoria Beckham ha descritto come sia fondare un’azienda di moda da outsider e cosa sia cambiato negli anni in cui è cresciuto il suo impero nel fashion.

“Ho avuto una visione ed era ben chiara. Mi sono circondata delle persone giuste. Si trattava di essere concentrati, onesti, e di farlo in maniera estremamente umile.”

7.  John Galliano, Maison Margiela e André Leon Talley: Connettersi con la Gioia della Creatività

John Galliano, designer visionario, che è ora ritornato nel settore come direttore creativo di Maison Margiela, ha svelato come si svolge il suo processo creativo e quanto sia cambiato nel corso degli anni.

“Ero ossessionato dalla perfezione e dalle rifinire, da Maison Margiela ho scoperto che esiste gioia anche nell’incompiuto. Mi ha aiutato ad allentare la mia mania di controllo.”

Ha anche condiviso con la platea il consiglio che Martin Margiela gli ha dato quando si sono incontrati:”Prendi quello che vuoi dal DNA del brand. Proteggiti. E fallo tuo.”

8.  Virgil Abloh, Off-White, Heron Preston e Chioma Nnadi: Puoi far sì che ciò che è “cool” resti…”cool”?

Quando i due designer hanno iniziato nello streetwear, volevano porre l’accento sulla realtà mantenendo la coolness delle loro collezioni.

“Seguiamo correnti fashion ma dando risalto alle storie che molti hanno da raccontare. Questo è il lato ottimistico. Io sono terribilmente ottimista. Ma mi lascio ispirare dal pensiero di quante di queste storie ci siano ancora.” – Virgil Abloh

“Rimanere onesto, fedele alla propria essenza, questo è quello su cui James – Jebbia, fondatore di Supreme – è stato perspicace. Le aziende sono solo persone, questo è quello che sono.” – Heron Preston

9.  Demna Gvasalia, Vetements/Balenciaga, e Sarah Mower: Interrompere, Disorientare, Fare a Proprio Modo

Il potente astro nascente, Demna Gvasalia, che ha fondato Vetements, brand adorato dalle celebrities, ha parlato di come sia cambiata la sua posizione nel sistema moda e di come abbia utilizzato il suo personalissimo approccio per dare forma al nuovo percorso della centenaria maison francese, Balenciaga.

“Questo è il mio metodo di appropriazione: usare gli oggetti che ci circondano e trasformarli in un prodotto nuovo. Credo che ogni designer abbia il proprio modo di lavorare e questo è il mio…L’industria produce così tanto che penso di non avere il diritto di inventare nulla, se non prendere cose esistenti e modellarle in qualcosa di differente.”

Rihanna at Vogue Forces of Fashion

10.  Rihanna e Hamish Bowles: Conversazione con Rihanna

Cantante, fashion icon e ora imprenditrice, Rihanna ha raccontato come ha fondato i suoi brand di culto nel mondo della moda e del beauty, Fenty x Puma e Fenty Beauty. L’artista ha ormai dato prova della capacità di usare le proprie connessioni all’interno del sistema per creare prodotti che i suoi fan amano.

“Volevo che fosse qualcosa che le ragazze amassero, che fosse rispettato dagli addetti ai lavori, e che mi rappresentasse – rispecchiando il make up che amo e i vestiti che solitamente indosso…La prima donna che ho visto truccarsi è stata una donna di colore – mia mamma – e quando penso alle mie clienti voglio che sentano di poter trovare la propria tonalità e di essere rappresentate come membri di questa nuova generazione.”

Anche se si è trattato del primo “Vogue’s Forces of Fashion”, siamo certi che i partecipanti siano andati via con nuove conoscenze e curiosità sull’industria della moda.

Vuoi connetterti con altri addetti ai lavori del settore moda nel mondo? Iscriviti a GPS Radar, la community dedicata ai professionisti del fashion!

Foto: Vogue.com

GPS-radar

Julie Tsai

Julie vive a New York e si è laureata in fashion marketing. Oltre queste passioni per la moda e la tecnologia, Julie si batte per la salvaguardia degli animali e l'educazione delle bambine.

Let's talk about it Condividi con noi la tua esperienza e la tua opinione sugli argomenti compilando il modulo qui sotto.

 

Awesome! We send you an email to confirm your subscription. Thanks!

Stay in the know with useful resources about the fashion, luxury and beauty industries

Costruisci il lancio di prodotto perfetto Contatta adesso il nostro team
Richiedi una Demo