Seguici:

Blog
Bellezza Sostenibile. I Dati Possono Rendere il Beauty Più Responsabile

Julia Cohen

I consumatori beauty stanno facendo sempre più pressione in termini di bellezza sostenibile dal punto di vista dell’autenticità, della trasparenza e dei processi, e lo fanno a ragione visti i 120 miliardi di unità di packaging prodotti ogni anno dall’industria cosmetica mondiale. Se, da un lato, si tratta qualcosa di evidentemente essenziale per i consumatori, è ancora più importante per le aziende applicare la sostenibilità a tutti i livelli del ciclo di vita del prodotto, inclusa la fase di lancio.

In che modo il tuo beauty brand può utilizzare i dati per dare vita ad una bellezza sostenibile? 

L’ambizione di arrivare ad avere una collezione “zero-sprechi” dovrebbe essere parte del DNA del tuo brand. La bellezza sostenibile non è legata solo alla produzione dei prodotti o ai materiali che utilizzi nei tuoi cosmetici ma riguarda anche i processi interni che implicano lo spreco di energia, materiali e/o risorse. L’utilizzo di dati può essere un grande alleato sia per le aziende grandi che per quelle piccole quando si tratta di anticipare le decisioni che possono essere fondamentali in termini di risparmi sostenibili. Vediamo alcuni esempi.

Ascolta la tua audience

È una delle cose più importanti quando si tratta di ridurre l’impatto degli sprechi come azienda. Una volta lanciati dei nuovi prodotti, puoi monitorare cosa stiano dicendo le persone, cosa apprezzino o condividano e in quali regioni – per perfezionare gli ordini wholesale e retail. I prodotti che non risultano ai primi posti nelle citazioni possono essere riconsiderati o ridotti in termini di quantità da ordinare. In questo modo, puoi anche comprendere le differenze di popolarità tra i vari prodotti in determinate aree geografiche. Un’area potrebbe amare un prodotto, mentre un’altra potrebbe non esserne entusiasta. Questo tipo di insight ti permette di modificare la strategia relativa agli ordini programmati per le diverse regioni e, quindi, di ridurre gli sprechi. Inoltre, puoi individuare quali audience ti stanno chiedendo di apportare dei cambiamenti. I feedback sui social media possono essere preziosi per i tuoi prossimi lanci di prodotto.

Il brand di makeup Milk, che nella seconda riga della sua bio su Instagram dichiara di essere “cruelty-free, paraben-free e 100% vegano”, ha risposto alla domanda dei suoi consumatori eticamente consapevoli, quando ha lanciato recentemente il suo ‘kush mascara’. Il packaging del prodotto è realizzato con un blocco solido di alluminio riciclato, un cambiamento che dimostra l’impegno del brand ad ascoltare e soddisfare le aspettative della sua audience, incoraggiando acquisti responsabili. 

Sfrutta i tuoi team retail marketing e gli influencer

Invece di accontentarti di smaltire lentamente il magazzino, puoi coinvolgere il tuo team retail locale per ospitare eventi in-store e creare delle campagne influencer di supporto per spingere quei prodotti che non hanno venduto bene. Attivando i tuoi Owned Media, puoi promuovere vendite esclusive e creare per il tuo brand buzz online, che è un ottimo strumento per attirare consumatori che, altrimenti, potrebbero non avere occasione di venire a conoscenza dei tuoi eventi in-store. Gli influencer possono essere un altro strumento per raggiungere le giuste audience. Selezionando gli influencer giusti, capaci di entrare in contatto con la tua target audience, puoi attirare nuovi clienti e anche incrementare la pubblicità intorno al tuo brand, aumentando il flusso di vendite dei prodotti in esubero.

Ethique, il primo brand di bellezza sostenibile e “zero-sprechi” a livello mondiale, sfrutta i propri Owned Media non solo per diffondere un messaggio positivo ma anche per creare awareness per i suoi prodotti. Questi pionieri in ambito beauty hanno creato un hashtag brandizzato, #giveupthebottle, per incoraggiare i propri consumatori a condividere immagini che mostrino le loro iniziative eco-friendly e i loro prodotti “zero-sprechi”. In questo senso, sono stati coinvolti anche gli influencer, che hanno supportato volentieri i prodotti del brand per il loro impatto positivo sulla community legata al beauty.

Comunica i tuoi obiettivi

Quando stai apportando dei cambiamenti in meglio, è importante comunicarli ai consumatori e far loro sapere quali sono. Non solo puoi attivare gli influencer giusti per comunicare le tue iniziative sostenibili, ma puoi anche utilizzare i tuoi canali per parlare direttamente ai consumatori dei cambiamenti che stai programmando. Questo è importante per la nuova generazione di consumatori che vuole essere certa che non stai vendendo solo prodotti ma che ti stai anche impegnando a cambiare.

Il brand di skincare Ren, per esempio, si è impegnato a diventare completamente “zero-sprechi” entro il 2021. Inoltre, fa molta comunicazione sui suoi prodotti sostenibili come l’Atlantic Kelp and Magnesium Anti-Fatigue body wash, che viene venduto in una bottiglia, prima nel suo genere, 100% riciclabile e realizzata per il 20% con plastica riciclata da rifiuti provenienti dall’oceano. A ciò si aggiunge che il blog dell’azienda condivide costantemente contenuti relativi alla promozione di una cosmetica “zero-sprechi” e responsabile, per diffondere sempre più questo approccio e dimostrare ai propri consumatori di mettere in pratica quello che predicano.

Vuoi dare vita ad un brand di bellezza sostenibile? Meglio ancora, vuoi comprendere meglio quello che vogliono davvero i tuoi clienti? 

Monitoraggio Media

Julia Cohen

Julia è una fashion writer e content creator basata a Londra. Frequenta un MSc in Media and Communications alla LSE, studia anche Cinese Mandarino e ha lavorato con diversi brand moda e beauty in UK.

Let's talk about it Condividi con noi la tua esperienza e la tua opinione sugli argomenti compilando il modulo qui sotto.

 

Costruisci il lancio di prodotto perfetto Contatta adesso il nostro team
Richiedi una Demo