Seguici:

Blog
Come scegliere la migliore agenzia di PR per il tuo brand di moda

Oline Abildstrom

Scovare l’agenzia di PR adeguata agli obiettivi del tuo brand può sembrare un’impresa impossibile, ma non temere!

Abbiamo avuto il piacere di creare un podcast insieme a Crosby Noricks, Fondatore e Direttore di PR Couture, nel quale abbiamo parlato di cosa è corretto fare e cosa no quando si sceglie un agenzia di PR.
Puoi ascoltare il podcast gratuito qui, ma abbiamo voluto creare questo post con dei passi da seguire per guidarti nella scelta.

Speriamo che possa servirti!

Prima di cercare un’agenzia PR:

  • Definisci il tuo obbiettivo. Non devi avere chiari tutti i dettagli, ma tieni a mente a i tuoi obiettivi.
  • Il tuo team ti supporta in questa scelta? Assicurati che la tua comunicazione interna sia ben definita e organizza un piano per ottenere il massimo da ogni opportunità editoriale.
  • Qual è la tua storia, quali i tuoi valori e il tuo target?  Un’agenzia può aiutarti a sviluppare al meglio questi punti, ma assicurati di avere ben salde le tue radici!
  • Pensa a cose come ai samples. Assicurati di avere un budget destinato all’invio dei sample se vuoi offrire prodotti fisici alla stampa, ai media o agli influencer. È un aspetto importantissimo perché permette di provare i tuoi prodotti con mano.
  • Sforzati per costruire un’immagine solida, per i social media e non solo. Ciò ti permette di accelerare notevolmente i vari processi e aumentare la tua copertura se possiedi già foto di qualità che mostrano ciò che offri e raccontano la storia che si cela dietro il tuo brand.

PR agency

Adesso hai definito questi passaggi, passiamo avanti… 

Che tipo di agenzia PR stai cercando?

Crosby paragona la ricerca di un’agenzia di PR con la ricerca della tua dolce metà.

Ciò che stai cercando di capire è proprio questo: siamo compatibili? Abbiamo un futuro insieme?

Ecco allora alcune delle cose che dovresti trovare in un agenzia:

  • Esperienza Verticale: assicurati che l’agenzia abbia esperienza nel tuo settore e che abbia lavorato con brand simili al tuo.
  • Affinità Culturale: ti sentiresti a tuoi agio se questa agenzia ti rappresentasse nel mondo? Assicurati di condividere gli stessi valori.
  • Dalle parole ai fatti: È facile fare grandi promesse, ma vengono mantenute? Prova a dare un’occhiata a come l’agenzia gestisce il proprio brand sui social media: mette in pratica quello che predica?
  • Sesto senso: Cosa senti? Il tuo istinto saprà dirti se siete fatti l’uno per l’altro e, se avete fatto le dovute ricerche, allora ci sono buone probabilità che la vostra relazione funzioni.

Adesso vediamo insieme una serie di cose da evitare e dalle quali stare alla larga durante la tua ricerca dell’agenzia di PR.

  • Pubblicazioni e vendite assicurate: Alla larga da chi ti promette che verrai pubblicato sul prossimo numero di  Vogue o menzionato dalle Kardashian. Nel mondo reale le cose non vanno così, e una buona agenzia di PR lo sa. Per questo, non dovrebbero mai assicurarti nulla del genere. Al contrario, sarebbe positivo se ti mostrassero casi di successo ottenuti con i loro clienti.
  • Nessuna personalizzazione: Se richiedi informazioni dettagliate su cosa possono fare per il tuo brand e ciò che ricevi è una lista standard e non dettagliata, significa che non stanno davvero investendo su di te. Il tuo investimento in questa scelta sarà serio, quindi aspettati altrettanto.

Psss…

3 cose da fare per avere successo:

  1. Priorità alle opportunità di PR.

  2. Fornire materiale del brand, foto e sample.

  3. Ascolta i suggerimenti del tuo team di PR per aumentare l’interesse dei media.

Adesso che sai da cosa tenerti alla larga, passiamo al prossimo step.

PR agency

Il processo di ricerca dell’agenzia di PR.

Ci sono vari modi per trovare una buona agenzia di PR che faccia al tuo caso. Il modo più comune è attraverso raccomandazioni. Dai un’occhiata ai brand che ammiri e scopri a quale agenzia si appoggiano.

Ci sono anche risorse online disponibili. Per esempio, PR Couture offre delle linee guida per le agenzie. I report di Holmes e Odwyers’ PR sono altre fonti interessanti da consultare.

Infine, organizzazioni come PR Net possono essere molto utili se lavori nel settore del lifestyle, mentre PR Boutiques International funziona se stai cercando un’agenzia più piccola.

Dopo che il processo iniziale è completato, dovresti avere in mano una lista su cui lavorare.

Mettiti in contatto

Dopo aver fatto le dovute ricerche e aver selezionato una lista di agenzie papabili, è arrivato il momento di metterti in contatto con loro e scoprire se siete fatti gli uni per gli altri. È l’occasione per per spiegare tutto quello di cui abbiamo parlato finora, come gli obiettivi, le risorse a disposizione come il campionario di prodotti, le fotografie e il tuo team. Sii onesto sulle sfide attuali. È anche l’occasione per trovare un’accordo in termini di budget. Lasciare le cose in sospeso potrebbe comportare una perdita di tempo e risorse sia per te che per l’agenzia, per questo è bene mettere in chiaro le cose.

Dopo aver trovato un accordo e definito i pro e i contro, toccherà all’agenzia prepararti una proposta e una presentazione.

The pitch

Di seguito ti proponiamo una lista di cose da tenere d’occhio e che dovrebbe essere incluso nella tua proposta. Se la maggior parte di questi punti sono presenti, allora è probabile che hai a che fare con un’agenzia con molta esperienza.

  • Approccio dell’agenzia: Dovrebbe condividere informazioni su di loro e sul loro tipo di approccio. Dimostrano di sapere chi sei come brand e che capiscono il tuo business? Guardando i loro lavori precedenti puoi capire se si rivolgono al tuo stesso pubblico e se sanno comunicare con loro.
  • Un paio di idee: Non aspettarti un piano d’azione completo dove l’agenzia ti propone le idee migliori. Se così fosse, il brand direbbe “fantastico, possiamo farlo da soli”; quindi è comprensibile che non tutti i dettagli vengano condivisi. Ad ogni modo, dovresti ricevere alcune idee creative e proposte di campagne da sviluppare.
  • Esperienza: Sono in grado di mostrarti esempi di campagne realizzate con altri brand simili al tuo? Potrebbero aver creato dei case study o altri contenuti per mostrarti casi di successo. Permettigli di essere dettagliati e trasparenti.
  • Budget: Probabilmente il tema ‘budget’ sarà già stato menzionato, ma questo è il momento in cui l’agenzia può offrirti varie fasce di prezzo e cosa possono fare per te a seconda dell’accordo. Solitamente la decisione viene presa in base alle ore di lavoro, che significa più ore sono, più veloce sarà il lavoro svolto. 

5 cose da chiedere

Non essere nervoso per questa chiacchierata, prendila piuttosto come un’opportunità di chiedere cose importanti. Ecco alcuni suggerimenti:

  • “È possibile parlare con un vostro cliente?” Proprio come se stessi assumendo un nuovo impiegato, chiedere dei contatti precedenti è sempre una buona idea. Contattali e chiedigli che tipo di esperienza hanno avuto lavorando con questa agenzia.
  • “Chi sono le persone che lavoreranno sul mio progetto? È possibile conoscerle?” L’ideale è conoscere le persone che lavoreranno con te da vicino.
  • “È possibile vedere un esempio di un report di un cliente?”  Un agenzia che si rispetti, avrà ottimi processi di reporting. Creano report con KPI ogni trimestre? Ti manderanno un report mensile sulla copertura mediatica ottenuta? Chiedi di vedere un esempio, così saprai cosa aspettarti. Per ragioni legali, potrebbero non poterti mostrare un report di un cliente, ma possono darti un’idea generale di come questi siano.
  • “Come possiamo aiutarti?” Questa è un ottima domanda che ti permette di capire come puoi aiutare l’agenzia ad aiutarti. Hanno bisogno di sample o campioni di prodotto? È un occasione per capire in che modo potete aiutarvi a vicenda per ottenere successo. 
  • “Potete indicarci i tempi necessari per poter vedere risultati?” L’agenzia potrebbe non amare questa domanda, ma è importante da porre. In generale, dipendendo dal brand, le agenzie hanno bisogno di 3-6 mesi di tempo, quindi ascolta la loro risposta e tienilo a mente per avere delle aspettative. Ciò non significa che non vedrai nessun risultato prima di 6 mesi, è solo che le relazioni pubbliche richiedono tempo.

Dopo questa chiacchierata, avrai tutte le informazioni necessarie per prendere la tua decisione.

PR agency

Cuanto costerà?

Questo dipende da una serie di varianti che riportiamo qui sotto. Ogni agenzia ha le sue peculiarità, ma ci sono delle linee guida che vale la pena considerare. 

  • Tassa fissa vs. Progetto vs. A La Carte: Quando parliamo di tassa fissa ci riferiamo a una somma che viene pagata mensilmente in base alle ore dedicate ai tuoi progetti. Se hai bisogno di una mano per un lancio in particolare, il progetto è quello di cui hai bisogno. Un progetto si svolge in un tempo specifico e ha un costo ben determinato. Alcune agenzie offrono un’opzione ‘a la carte’ se le tue richieste sono particolarmente specifiche e non ordinarie, ciò significa che i servizi verranno personalizzati.
  • Boutique vs. Grande Agenzia (o Freelance): Ci possono essere vari vantaggi nel lavorare con una grande agenzia, ma ciò significa anche un maggior prezzo da pagare. Un’agenzia ‘Boutique’, sarà più piccola ma per questo può dedicarsi maggiormente ai tuoi progetti, e la sua richiesta di pagamento sarà più accessibile. In certi casi non avrai bisogno di un’agenzia intera. Se stai appena iniziando o hai dei bisogni minori, un freelance può fare al caso tuo.
  • Costi Aggiuntivi: Come detto prima, ci saranno altri costi ed è importante tenere in conto il budget da dedicare a cose come i sample, i viaggi, gli shooting e gli invii. 
  • Spesa minima: Crosby ci racconta nel podcast che la maggior parte delle agenzie boutique richiedono un minimo di $2500. Per quanto riguarda i freelancer, la cifra scende sui $1500. Tutto è relativo, ma questo è un budget minimo che devi aspettarti se vuoi lavorare con una buona agenzia di PR.
  • Negozia: Non farti spaventare dalle cifre iniziali, piuttosto discutile. A volte ci sono modi per essere flessibili e puoi trovare una soluzione. Sentiti libero di negoziare ma ricorda che otterrai risultati in base a ciò che paghi.

Consigli preziosi

Ecco 3 punti per riassumere il tutto:

  1. Stai cercando un business partner, non una semplice “agenzia”.

  2. Se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente non lo è.

  3. Metti in conto 3-6 mesi di lavoro prima di poter apprezzare risultati concreti.

Oline AbildstromMarketing & Content Coordinator

Originally from Denmark, Oline moved around Europe until settling down in London. She has a Fashion background and passion for social media and writing.

Let's talk about it Condividi con noi la tua esperienza e la tua opinione sugli argomenti compilando il modulo qui sotto.

Ti potrebbe piacere anche

 

Awesome! We send you an email to confirm your subscription. Thanks!

Stay in the know with useful resources about the fashion, luxury and beauty industries

Costruisci il lancio di prodotto perfetto Contatta adesso il nostro team
Richiedi una Demo