Seguici:

Blog
5 Suggerimenti per Migliorare il Tuo Influencer Relationship Management

Scopri lo Stato dell'Influencer Marketing '19! Scarica qui la tua copia del report!
Luca Ferone

Una delle sfide principali che affrontano i brand è quella di migliorare il proprio Influencer Relationship Management. Una collaborazione efficace può offrire molti vantaggi ma generare autenticità e preservarla può essere difficile – soprattutto perché gli influencer sono molto richiesti. Il 22,5% dei brand ha dichiarato che preferisce lavorare con Micro e Mid-Tier influencer perché credono che i loro contenuti siano più autentici – un tema interessante che abbiamo evidenziato nel nostro report sullo Stato dell’Influencer Marketing 2019.

Quando abbiamo intervistato una delle figure più importanti nell’influencer marketing, Jennifer Powell, ha sottolineato che la parte più importante di una campagna di successo è dare vita a delle relazioni autentiche:”Bisogna creare dei rapporti autentici, in modo che l’audience continui ad avere fiducia e ad acquistare.”

Per aiutarti a favorire questo tipo di relazioni e a realizzare delle campagne davvero di successo, abbiamo messo insieme una lista di 5 suggerimenti essenziali per l’influencer relationship management.

1. Smettila di credere che gli influencer siano tutti uguali 

Solo perché un influencer ha un largo seguito o un alto livello di engagement, non vuol dire che sia adatto alla tua campagna. Un lifestyle Instagrammer famoso potrebbe realizzare delle bellissime immagini di viaggio ma magari non ha la stessa efficacia se utilizzato per il product placement legato a campagne paid. Prendiamo il caso della partnership tra Scarlett London e Listerine. Ha registrato molte reazioni negative e i follower si sono presi gioco di tutto, dal product placement non organico all’utilizzo delle tortilla invece dei pancake.

Fare prima delle ricerche adeguate può farti risparmiare tempo, fatica e delusioni. Prima di tutto, controlla che il contenuto e l’estetica di un influencer siano in linea con la tua brand identity. Poi, verifica che le sue skill siano utili alla tua campagna. Il risultato sarà una collaborazione di successo che può trasformarsi in una relazione a lungo termine.

2. Pensa all’influencer relationship management a 360 gradi e non solo per i singoli progetti

Le migliori campagne di influencer marketing sono quelle che raccontano una storia. Quindi, cerca di mettere insieme delle campagne coerenti che si inseriscano nella tua strategia globale di marketing. Il 32,6% dei brand che abbiamo intervistato per il nostro report ha dichiarato di ottenere i risultati migliori dalle collaborazioni a lungo termine.

Condividi la strategia e gli obiettivi della tua campagna con gli influencer, in modo che possano capire in che modo i loro contenuti si inseriscano nel tuo storytelling. Questo gli permetterà di comprendere meglio la tua visione e i loro contenuti potranno amplificare il messaggio del tuo brand. Li aiuterà anche ad entrare in contatto con il tuo brand e a sentirsi parte integrante del team.

Infine, la parte migliore: se gli influencer colgono la visione generale, tutti i contenuti extra che produrranno saranno in linea. Questo può aiutarti a migliorare il tuo influencer relationship management dando vita a relazioni solide che potrebbero portare a future collaborazioni con opinion leader che già comprendono davvero l’identità del tuo brand.

 

View this post on Instagram

 

Wild at ♥️ w/ @givenchybeauty #TheThrilloftheForbidden #LInterdit #sponsored

A post shared by Olivia Culpo (@oliviaculpo) on

3. Non esagerare con la mania di controllo durante il processo creativo

Se hai fatto le tue ricerche per trovare l’influencer perfetto, allora fidati. Confida nel fatto che conoscono la loro audience, che tipo di contenuti funzionino e come trasmettere il tuo messaggio in maniera autentica. Jennifer Powell, che guida l’agenzia di influencer Jennifer Powell Inc. e rappresenta talent del calibro di Chiara Ferragni e BryanBoy, ci ha detto: “Date agli influencer obiettivi e parametri relativi alla campagna ma non fate micro-management. Vengono assoldati per condividere il loro punto di vista”.

Fornire delle linee guida va bene ma ricordati una cosa: non c’è nulla di più fastidioso di chi critica troppo. Evita di entrare nei dettagli dicendo agli influencer cosa dire, come mostrare il prodotto, dove fare le foto e così via.

Fermati ai messaggi chiave, supervisiona la direzione creativa, le scadenze e ciò che non va fatto. Per il resto, permetti agli influencer di fare quello che sanno fare meglio: creare dei fantastici contenuti. Apprezzeranno la libertà e questo potrà rafforzare la relazione.

4. Cerca di avere aspettative realistiche per le attività di gifting

Se dovessi pensare ad un buon proposito per il 2019, eccolo. Il gifting va utilizzato prima di tutto per rafforzare la relazione con l’influencer e non come un modo per ottenere coverage. Certo, il coverage editoriale può essere una conseguenza ma non aspettarti che tutti gli influencer postino dopo un gift.

Fai le tue ricerche e invia dei prodotti in linea con i gusti e i bisogni degli influencer. Questo aumenterà le tue chance che postino il prodotto. Tuttavia, se vuoi che un influencer realizzi dei contenuti su un prodotto specifico, stringi una collaborazione ufficiale. In alcuni casi, soprattutto per i prodotti di valore, puoi anche includere il costo del prodotto a compensazione di parte del fee – ma devi negoziare questo aspetto all’interno del contratto. Infatti, il 69,4% degli influencer afferma che il compenso economico è una delle due motivazioni principali per collaborare con un brand. 

Ricorda, un regalo è un regalo, non va fatto con delle aspettative. 

5. Investi in Soluzioni per l’Influencer Relationship Management

Gestire le relazioni con gli influencer e anche le campagne può diventare alquanto faticoso. “I marketer amano quello che offrono gli influencer: voci fresche e reach. Tuttavia, gestire dozzine o centinaia di influencer – ognuno con una mini agenzia – è davvero macchinoso” afferma Forrester nel suo New Tech: Influencer Marketing Solutions, Q3 2018 report.

Le Soluzioni per l’Influencer Marketing non solo possono aiutarti a identificare gli influencer ma possono anche ottimizzare i processi di contrattazione e comunicazione, rinforzando le relazioni con gli influencer. Per esempio, puoi definire dei workflow di approvazione dei contenuti per tenere tutto in uno spazio centralizzato ed evitare l’andirivieni di email, risparmiando il tempo sia del tuo team che dell’influencer.

Nel nostro 5° report annuale sullo Stato dell’Influencer Marketing abbiamo analizzato in dettaglio cosa si aspettano i brand e gli influencer dalle loro collaborazioni. Se vuoi saperne di più su come migliorare il tuo influencer relationship management, clicca qui in basso!

Luca Ferone

Da sempre appassionato di media, Luca lavora da anni nelle Fashion PR. In Launchmetrics segue le attività di marketing per il mercato italiano. Nel tempo libero, riesce a staccarsi da cinema e serie tv solo per un buon libro o una bella mostra.

Let's talk about it Condividi con noi la tua esperienza e la tua opinione sugli argomenti compilando il modulo qui sotto.

 

Costruisci il lancio di prodotto perfetto Contatta adesso il nostro team
Richiedi una Demo