Seguici:

Blog
Come trovare il social influencer giusto per il tuo brand

Julie Tsai

Ogni volta che apri Instagram, sei fin da subito esposto ad immagini esteticamente piacevoli che mostrano le vite invidiabili dei social influencer e i loro brand cult.

Mentre molte di queste immagini sono create da content creator onesti, il social influencer marketing può facilmente addentrarsi in un mondo oscuro dove gli utenti fanno un uso improprio del sistema.

Con il 65% dei professionisti di marketing, PR e comunicazione che affermano di aver realizzato una campagna di social influencer marketing nei settori fashion e retail durante il 2016, l’industria della moda è diventata piuttosto informata su questo argomento. Ma con l’aumento degli utenti dei social media e l’incremento del loro impatto, trovare un influencer serio ed adeguato a rappresentare il tuo brand e creare engagement è diventato molto più difficile.

Con una semplice ricerca sul Web di “Instagram Followers”, appare un elenco infinito di piattaforme che vantano capacità di far crescere i tuoi follower con persone reali e un vero coinvolgimento. Indipendentemente dal fatto che queste app siano presidio esclusivo di robot o di persone reali che gestiscono il tuo account, è difficile credere che gli utenti riceveranno un engagement reale e fedele nel tempo, o più follower, pagando solo $1,79 al giorno.

Quando l’anno scorso sono stati spesi più di 570 milioni di dollari per l’influencer marketing, qualsiasi percentuale di essi andata verso influencer falsi o falso engagement è diventata consistente, rendendo fondamentale per i brand guardare oltre il numero di follower e considerando l’autenticità dell’engagement generato dall’influencer e se i follower stiano creando traffico sul suo profilo.

Per questo motivo, abbiamo messo insieme tre suggerimenti per la tua prossima campagna di social influencer marketing per assicurarti che il tuo budget sia speso in maniera oculata. Stai sempre attento ad ottenere quello per cui paghi!

Capire se il Social Influencer è Autentico

Quando esplori le tue opzioni e fai ricerche su potenziali influencer, dai un’occhiata ai loro lavori precedenti. Hanno creato contenuti originali? Hanno impiegato del tempo per coinvolgere i loro follower? Hanno lavorato ripetutamente con i brand? Questi sono tutti ottimi indicatori per valutare se l’influencer può o meno contribuire a costruire buone campagne.

Selezionare i social influencer esclusivamente in base al loro pubblico è una scelta rischiosa. Un criterio più accurato sarebbe quello di considerare la loro “eco” o la loro capacità di raggiungere il pubblico desiderato attraverso i post. L’influencer con cui collabori dovrebbe anche essere affine al tuo brand e avere una voce forte nel traffico online relativo ad argomenti chiave. Uno strumento di ricerca semantica in grado di unire questi criteri in un algoritmo può aiutarti molto per la prima fase di identificazione quantitativa.

Un altro ottimo modo per determinare l’autenticità di un influencer è guardare se rivela o meno i contenuti sponsorizzati. I consumatori apprezzano la trasparenza e possono facilmente accorgersi di contenuti falsi, rendendo importante che il brand non sia associato a coloro che non sono trasparenti o onesti. Con l’FTC (Federal Trade Commission) che ha messo in vigore le linee guida, i creatori onesti di contenuti molto probabilmente aderiranno alle normative, ed è importante che i marchi comprendano chiaramente anche questi regolamenti, così che qualsiasi multa o stampa negativa possa essere evitata.

Lavorare con Micro-influencer vs. con Macro-influencer

Secondo Digiday, le campagne di social influencer marketing possono variare nel prezzo da un paio di centinaia a milioni di dollari, il che rende fondamentale per i brand attuarle con cura in modo da soddisfare efficacemente gli obiettivi della campagna. Se stai cercando di aumentare l’awareness o le vendite, ottenere un vero e proprio sguardo sul tuo brand è il primo passo.

Se non hai abbastanza budget per ingaggiare un mega-influencer per il tuo prossimo progetto, considera che gli influencer emergenti hanno la stessa capacità di aiutarti a raggiungere nuovi segmenti di pubblico, specialmente quelli più di nicchia. Lavorare con i micro-influencer emergenti consente al tuo team di assumere personalità diverse per una campagna, dandoti visibilità su diversi tipi di pubblico. Versus Versace ha avuto l’opportunità di lavorare con 8 giovani creativi che hanno una forte influenza nelle loro community, rendendo la campagna unica, generando molta attenzione da parte delle più importanti testate e dagli appassionati di street style.

 

The #VersusFW17 stars @lilmcmenamy, a fierce mind with a rebellious spirit. #SubVersus Discover more through the link in bio.

A post shared by VERSUS VERSACE (@versus_versace) on

Costruisci Relazioni Durature con gli Influencer

Infine, costruisci relazioni durature con gli influencer con cui lavori bene. Quando Tommy Hilfiger e Gigi Hadid hanno unito le loro forze nel 2016, l’engagement della collaborazione è andato oltre le aspettative. Le due forze hanno creato una forte sinergia, rendendo la collezione dinamica ma autentica, motivo per cui la collaborazione è proseguita per un altro anno nel 2017. Lavorando con gli stessi influencer su diverse campagne, sei in grado di guidarne l’impatto e lasciare un’impressione duratura sul pubblico per poi iniziare a coltivare la brand loyalty.

Misura, Misura e Misura i Risultati dei tuoi Influencer

È importante monitorare da vicino i risultati di ciascuna delle campagne che hai realizzato con gli influencer. Il monitoraggio delle keyword della campagna (nome della campagna e hashtag) può aiutarti a capire l’impatto globale delle tue azioni, ma è anche molto importante tenere conto di alcuni dettagli, come i link di tracciabilità. Potresti perdere informazioni preziose quando i tuoi influencer pubblicano su Instagram Stories, Facebook, blog o altri account se non stai utilizzando adeguati strumenti di monitoraggio. Ciascuno di questi link al tuo sito che condividono deve avere un codice univoco; in questo modo puoi misurare il traffico utilizzando Google Analytics. I siti Web di Campaign URL Builder semplificano l’esecuzione di questo tipo di monitoraggio.

Raccogliendo queste informazioni e confrontandole con le entrate, le conversioni generate attraverso il tuo e-commerce o sito web, sarai in grado di calcolare meglio il ROI delle tue campagne di influencer marketing.

Per facilitare il processo di identificazione e monitoraggio della tua prossima campagna di influencer sui social media, ci sono piattaforme di monitoraggio dedicate ai settori fashion, lusso e cosmetica che possono aiutarti a tracciare tutti i risultati della campagna. Che si tratti di stampa, digital o social, misurare il coverage in ogni fase del processo può aiutarti a determinare se i tuoi investimenti in influencer marketing sono stati effettuati in modo oculato e a prendere decisioni più ponderate per migliorare le campagne future.

discover monitoraggio PR

Julie Tsai

Julie vive a New York e si è laureata in fashion marketing. Oltre queste passioni per la moda e la tecnologia, Julie si batte per la salvaguardia degli animali e l'educazione delle bambine.

Let's talk about it Condividi con noi la tua esperienza e la tua opinione sugli argomenti compilando il modulo qui sotto.

Costruisci il lancio di prodotto perfetto Contatta adesso il nostro team
Richiedi una Demo