Seguici:

Blog
La Top 10 dei New Brand Italiani in collaborazione con Lyst

Luca Ferone

L’avvento del digitale ha totalmente rivoluzionato il mondo del fashion, anche per quanto riguarda la nascita e lo sviluppo dei nuovi marchi. Per questo motivo, abbiamo deciso di collaborare con Lyst, il motore di ricerca leader nel mondo della moda, per scoprire quali siano i new brand italiani che stanno raccogliendo maggiore attenzione sul web, sia in base alle ricerche dei consumatori che in base all’impatto media che generano su online e social.

Analizzando oltre 1 milione di ricerche di prodotti moda in vendita su oltre 12.000 e-boutique e store virtuali multimarca, effettuate tra il 1 gennaio e il 31 marzo 2019, Lyst ha stilato la Top 10 dei nuovi brand italiani più popolari. I nostri Analisti Dati hanno poi identificato, tramite  il Media Impact Value™ (MIV™), il valore media su online e social, nello stesso periodo, e le Voci che hanno contribuito a realizzarlo.

Ecco quali sono i Top 10 New Brand Italiani

Lo studio mette in luce una corrispondenza tra le preferenze dei consumatori in termini di nuovi brand e il valore media da essi generato. Dall’analisi di Lyst emerge che Palm Angels, GCDS e Chiara Ferragni Collection sono – in quest’ordine – i brand italiani più apprezzati a livello globale. Questi marchi salgono anche sul nostro podio ma in posizioni diverse.

In base al MIV, infatti, la collezione nata dalla mente dell’imprenditrice digitale italiana – posizionatasi terza per volume di ricerche – ha dominato il primo trimestre 2019 con un MIV di $10.9M, realizzato per ben il 94,8% sui social grazie all’importante contributo dei diversi account del brand. Lyst ha rilevato che, in termini di visualizzazioni, le sneaker Chiara Suite sono state l’articolo firmato Chiara Ferragni Collection più cliccato in Italia nei primi tre mesi dell’anno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Beautiful @charlottepirroni wears our Chiara Suite sneakers 😍🔥❤️ #ChiaraFerragniCollection

Un post condiviso da Chiara Ferragni Collection (@chiaraferragnicollection) in data:

Guardando al MIV, al secondo posto si è posizionato Palm Angels – primo nel ranking elaborato da Lyst in base all’analisi delle preferenze dei consumatori. Il marchio ha generato un buzz pari a $6.3M, maggiormente equilibrato tra social e online (58.7% vs. 41.3%). Per il brand fondato da Francesco Ragazzi la Voce più importante nel primo trimestre del 2019 sono stati i media che hanno pesato per il 54,3% seguiti dagli owned media (21,7%) e da influencer/celebrity (18,7%), tra cui il rapper French Montana che, nei tre mesi presi in esame, ha realizzato il miglior post sui social dedicato al marchio italiano, generando un MIV di $325K con un video su Instagram. A trainare il successo di Palm Angels è stata soprattutto la Padlock strap bag che, nel primo trimestre del 2019, è stata il prodotto più cercato su Lyst tra quelli realizzati da Francesco Ragazzi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

On my way to the @palmangels show. Shout out to my brother Francesco for the drip tonight! 🔥

Un post condiviso da French Montana (@frenchmontana) in data:

La terza posizione per valore generato spetta a GCDS, che ha raggiunto un MIV di $6.1M, anche in questo caso dovuto principalmente ai social (79,3%). Sull’impatto media del brand del designer Giuliano Calza – vicecapolista nella classifica che misura le ricerche effettuate su Lyst – ha pesato l’importante contributo dato da influencer/celebrity (40%) e dagli owned media (34,2%). Ma quali sono i prodotti che hanno conquistato i consumatori? Lyst ha rilevato che gli italiani amano esibire il logo GCDS: la t-shirt che riporta, in versione maxi, il nome del brand è stata, infatti, il capo di abbigliamento più popolare nel primo trimestre del 2019 per numero di visualizzazioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

GILDA FOR THE WIN @gildaambrosio 🍯

Un post condiviso da GCDS (@gcdswear) in data:

Tra gli altri new brand italiani, analizzati in base ai dati forniti da Lyst, ritroviamo, in ordine di piazzamento, Giada Benincasa, Attico, Alanui, Erika Cavallini, Blazé Milano, Vivetta ed Emanuele Bicocchi. In termini di MIV, invece, è interessante notare come alcuni di questi, come Giada Benincasa ed Emanuele Bicocchi, debbano il loro impatto media quasi esclusivamente ai social – rispettivamente 95,4% e 95,9% – e, in particolar modo, ad influencer/celebrity e owned media che sembrano sostituire i media nella strategia di comunicazione.

Per maggiori dettagli sui singoli brand puoi consultare la seguente gallery:

Se, invece, vuoi saperne di più su come misurare l’impatto media del tuo brand, richiedi una demo qui.

discover

Header image: Celia Abejón

Luca Ferone

Da sempre appassionato di media, Luca lavora da anni nelle Fashion PR. In Launchmetrics segue le attività di marketing per il mercato italiano. Nel tempo libero, riesce a staccarsi da cinema e serie tv solo per un buon libro o una bella mostra.

Let's talk about it Condividi con noi la tua esperienza e la tua opinione sugli argomenti compilando il modulo qui sotto.

 

Costruisci il lancio di prodotto perfetto Contatta adesso il nostro team
Richiedi una Demo