Seguici:

Blog
3 consigli per identificare gli influencer su Twitter

Thomas Gouritin

Oggi come non mai, i device mobile giocano un ruolo sempre maggiore all’interno della nostra dieta digitale. Tutti connessi, tutti con lo smartphone sempre in mano…e nel mentre è in corso una guerra spietata per catturare la nostra attenzione in mezzo a tutto questo rumore digitale. Questo ci espone costantemente ad un volume di informazioni prima impensabile e si traduce in una maggiore difficolta nell’assimilare le notizie che davvero ci interessano, distinguendole da quelle che non sono per noi rilevanti. La nostra soglia di attenzione nei confronti di questo overload informativo si è notevolemente ridotta; questo cambiamento ha portato i brand a cambiare le loro strategie comunicative e a ricorrere a soluzioni creative che potessero catturare l’attenzione dei lettori. Per questo motivo, sempre più marche hanno iniziato a collaborare con Influencer per lanciare le loro campagne di comunicazione e attrarre in questo modo, quanti più seguaci possibile.

In un’era in cui i social media forniscono costantemente informazioni, la comunicazione gioca un ruolo fondamentale quando si tratta di dirgersi ad un target specifico.

Secondo i risultati della nostra ultima indagine sull’Influencer Marketing, l’84% degli intervistati (professionisti della comunicazione e del marketing) hanno in programma di creare una campagna influencer nei prossimi 12 mesi. Un’ulteriore prova che ci fa comprendere l’importanza di queste relazioni nel mondo della comunicazione.

È giunto il momento di chiederci: chi è un vero influencer?

Sicuramente i numeri delle community sono un indicatore importante, ma è davvero questo l’unico criterio da tenere in considerazione?

Quando parliamo delle cosidette PR 2.0, stiamo indirettamente parlando di come raggiungere il maggior numero di persone possibile. Per riuscirci è importante instaurare una relazione con gli Influencer, che possono contare su di una grande comunità che ci permetterà di conoscere ‘la qualità’ dei loro follower e fan.

influencer su Twitter 1

Ecco 3 consigli per identificare su Twitter gli influencer che faranno della vostra campagna un vero successo !

 

1. Organizzare un monitoraggio efficace

Se siete alla ricerca di un influencer del vostro settore, i primi a conoscere bene quest’area siete proprio voi. Per identificare gli influencer su questo tema, spesso basta un monitoraggio ben organizzato e un po’ di tempo dedicato ad osservare e analizzare.

Per questo, la ricerca di Twitter e un Tweetdeck configurati dovrebbero bastare. Monitorando alcuni hashtag o termini con dei filtri precisi su un numero minimo di retweet, per esempio, si possono facilmente identificare gli account interessanti. Account che sono spesso attivi sul tema e creano engagement con il loro pubblico. Insomma, influencer che potremmo chiamare per la nostra prossima campagna di Influencer Marketing o semplicemente per creare una relazione a lungo termine per uno scambio di know-how.

Questo monitoraggio può sembrare semplice ad una prima occhiata, eppure sono molti i brand che si dimenticano di iniziare questa strategia oppure lo fanno nella maniera sbagliata. Invece,  questi sono strumenti gratuiti e facili da configurare e non dovremmo privarcene nel quotidiano. La pratica e le strategia sul lungo termine saranno i tuoi migliori alleati per identificare gli influencer appropriati  per il vostro marchio o prodotto.

2. Analizzare gli account Twitter

Sempre secondo l’indagine Launchmetrics, Twitter sarebbe lo strumento numero uno sia per identificare gli influencer (42% degli intervistati) sia per creare engagement (68% degli intervistati), permettendo di inserirsi nel flusso di conversazioni sui temi per noi rilevanti. Al fine di comprendere bene come funziona Twitter e sfruttare al massimo il potenziale che offre, abbiamo bisogno di capire quali sono i diversi parametri che offre, quantitativi e qualitativi.

Come abbiamo detto prima, il numero di follower di un profilo è importante, ma lo è ancor di più sapere chi sono queste persone. Quali sono le loro caratteristiche? E i loro gusti? In un periodo in cui si parla di ‘comprare influencer’, la qualità in questo contesto si rivela chiave per individuare coloro che davvero ci potranno aiutare a promuovere e diffondere il nostro contenuto.

Ci sono alcuni semplici consigli per individuare un vero influencer e distinguerlo da un impostore:

  1. Potete fare il rapporto tra le persone seguite (following) e gli seguaci (follower). Sospettate di quei profili che hanno 10K follower e ne seguono 11K. Si sente puzza di follow back !
  2. Studiare i suoi favoriti (le stelline per interderci). I dati sono disponibili sul profilo. Se l’account in questione ha diverse migliaia di tweet segnati come favoriti, possiamo cominciare ad insospettirci. Analizzando i primi 20 tweet aggiunti ai preferiti è abbastanza facile trovare una somiglianza (o meno) nei preferiti del dato account e capire se si tratta di un account automatizzato che compie questo lavoro.

3. Leggere (davvero) i blog e i social network

Può sembrare un passaggio scontato, ma la fase successiva consiste nel concentrarsi sul profilo Twitter dell’influencer che interessa al brand. Per questa bisogna evitare:

  • I blog che condividono infografiche senza spiegazioni né valore aggiunto.
  • I blog che si limitano a tradurre un contenuto originale in altre lingue senza aggiungere tocchi personali.
  • Gli account Twitter che retwittano continuamente e in automatico i contenuti di altri account « influenti »
  • Gli account Linkedin concentrati sul personal branding piuttosto che sullo scambio di expertise.
  • Le pagine Facebook che possiedono un gran volume di fan ma con poca attività.
  • Blog e account senza personalità, che pubblicano contenuti senza interagire.

Per riassumere: scegliete sempre la qualità, basata su una vera e propria relazione costruita sul lungo termine, piuttosto che quelle persone che semplicemente si fanno notare senza apportare davvero contenuti. Ricordate anche di diffidare da quei blog che vi pubblicano un contenuto solo in cambio di 3 click sul loro sito internet e 10 retweet. Davvero triste…

Dai nostri consigli su come identificare correttamente gli influencer su Twitter, si evince che il potere dell’influenza è reale e funziona! 🙂 Insieme ai professionisti del settore e gli strumenti che ci permettono di risparmiare tempo nell’identificazione di profili interessanti, riusciremo a far arrivare il nostro contenuto al nostro vero target.

Conosci altri trucchi come questi per trovare l’influencer ideale? Raccontacelo!

Let's talk about it Condividi con noi la tua esperienza e la tua opinione sugli argomenti compilando il modulo qui sotto.

Ti potrebbe piacere anche

 

Awesome! We send you an email to confirm your subscription. Thanks!

Stay in the know with useful resources about the fashion, luxury and beauty industries

Costruisci il lancio di prodotto perfetto Contatta adesso il nostro team
Richiedi una Demo