Seguici:

Blog
I trend del marketing digitale che stanno interessando il settore del beauty

Rosanna Ryan

I trend del marketing digitale sui canali social, e perfino nei negozi, stanno cambiando il modo in cui il settore della bellezza seduce i consumatori ed interagisce con loro.

In questa nuova era del “digital-first”, i consumatori sono sempre più propensi ad acquistare capi d’abbigliamento ed accessori online, sapendo che possono rendere facilmente i prodotti acquistati nel caso non ne fossero soddisfatti. I cosmetici ed i prodotti di bellezza potrebbero apparire tutt’altro paio di maniche, ma ci sono alcuni leader del settore che stanno dimostrando come le cose non stiano affatto così. Con una forte strategia di PR e marketing – ivi comprese collaborazioni creative con degli influencer – è altrettanto probabile che i consumatori acquistino prodotti di bellezza online e, al contrario, che i digital media possano essere utilizzati per attrarli nei negozi.

Questi sono i trend del marketing digitale che si stanno mostrando nel settore del beauty:

Curated Social Content

Al giorno d’oggi, disporre di contenuti coinvolgenti sui propri canali social è un gioco da ragazzi. Secondo uno studio di ATKearney sul “digital beauty” in Europa, oltre a buoni prezzi e promozioni, i consumatori vogliono:

  • Comodità
  • Acquistare prodotti online regolarmente
  • Suggerimenti per il trucco e idee per trattamenti di bellezza

I social media costituiscono gli strumenti perfetti per veicolare queste ispirazioni. Le aziende di prodotti di bellezza dovrebbero approfittare del loro attuale bacino di clientela per raccogliere “curated content” per i loro canali, invitando i follower a pubblicare immagini che illustrino come utilizzano i loro prodotti. È quello che fanno i brand della moda utilizzando il product placement, come Manu Atelier, che condivide le immagini dei propri clienti mentre portano le sue borse in pelle.

I brand del beauty dovrebbero sfruttare questi canali social anche per invogliare i clienti a recarsi presso i loro negozi. In questo settore si può adottare anche il Phygital, la combinazione di fisico e digitale. Il brand NYX di L’Oréal ha invitato i clienti ad utilizzare i loro cellulari all’interno del negozio per scansionare i codici a barre così da visualizzare le descrizioni dei prodotti e vedere come altri consumatori li avessero utilizzati grazie ai loro hashtag su Instagram. Di conseguenza, nel 2016 NYX “ha raddoppiato il numero dei propri negozi”.

Esperienze virtuali online

Considerando che ci sono persone che si rifiutano di affrontare il tragitto necessario per acquistare un prodotto in negozio, i siti web devono attrezzarsi meglio per essere in grado di dissipare i dubbi e risolvere i problemi che verrebbero normalmente gestiti presso il punto vendita. Vuoi scoprire come ti starà una particolare tonalità di rossetto? Stai cercando l’ombretto perfetto? I brand del beauty sono costantemente impegnati a migliorare la funzione di “esperienza virtuale” sui propri siti.

Virtual Artist di Sephora è uno strumento semplice e divertente che si può utilizzare su laptop o smartphone per provare su di sé diverse tonalità di trucco in modo digitale. Anche se non sarà realistico quanto provare un trucco di persona, Sephora offre un’esperienza interattiva e, al giorno d’oggi, ciò che conta davvero per attrarre i clienti è proprio l’esperienza.

I trend della bellezza digitale

Utilizzare nuovi canali + Collaborazioni con influencer

Ovviamente, essere presenti su (tra gli altri) Instagram, Facebook, Pinterest e Twitter, oggigiorno è assolutamente imprescindibile. Ma, per stare al passo nel settore del beauty, è importante andare oltre ed instaurare delle collaborazioni con degli influencer su queste piattaforme piuttosto nuove, come #InstaStories, e su YouTube tramite video di vlogger. Collaborando con degli influencer che recensiscono i tuoi prodotti in video o realizzano guide per il trucco, è possibile ottenere un risultato che appare molto più genuino della pubblicità tradizionale.  Infatti, “c’è il 44% di probabilità in più che i Millennial si fidino di esperti (che si dà il caso siano degli estranei); ma c’è il 247% di probabilità in più che vengano influenzati da blog o da siti di social networking”.

In questo episodio del vlog – che ha ottenuto 62.578 visualizzazioni e 1.000 like – Elle Fowler ha collaborato con All Things Hair, parzialmente sponsorizzata da TRESemmé, Suave Professionals e Nexxus.

Ottimizzare la programmazione per il lancio di prodotto

Un altro modo nel quale è possibile utilizzare i social media a proprio vantaggio è quello di adattare la programmazione per il lancio di un prodotto alle tendenze che si osservano sui social media, o ai gap che si possono facilmente individuare nel mercato quando i propri clienti richiedono dei prodotti. È possibile creare aspettativa comunicando alla propria community delle date di lancio, senza dover più contare su Natale o sul giorno di San Valentino per avere un picco nelle vendite. Comunque, a differenza di quanto accade con la strategia “see now, buy now” nel campo della moda – strategia che è tutta basata su velocità, sorpresa e quantità limitate – per quanto riguarda il beauty, l’importante sta nel saper cogliere “il momento giusto”. Drunk Elephant sostiene che il segreto del proprio successo stia nel conservare la flessibilità per analizzare a fondo le proprie azioni. Per ColourPop, una data di lancio fondamentale è stata quella del compleanno di Kylie Jenner.

I trend del marketing digitale stanno rivoluzionando il modo in cui il settore del beauty commercializza i propri prodotti e si propone ai propri clienti. Proprio come accade nel settore della moda, ci sono tanti nuovi ostacoli da superare e tanti nuovi territori da conquistare, ma ci sono parecchi modi per risultare vincenti nella sfida del marketing. Molti brand del settore stanno già riscuotendo successo grazie al marketing digitale, per cui, se avete dei dubbi, date un’occhiata alla concorrenza. È venuto il momento di fare del proprio meglio in chiave digitale.

Quali altri trend di marketing digitale vedi nel settore del beauty e della cosmesi?

Rosanna RyanContent & Social Media Specialist

Rosanna è autrice di “The Fashion English Bible”, una guida in Inglese per professionisti della moda di lingua spagnola. Ha studiato fashion allo SCAD e lavorato nel settore a New York, Londra e ora Madrid. È appassionata di design, creatività e innovazione.

Let's talk about it Condividi con noi la tua esperienza e la tua opinione sugli argomenti compilando il modulo qui sotto.

Ti potrebbe piacere anche

 

Awesome! We send you an email to confirm your subscription. Thanks!

Stay in the know with useful resources about the fashion, luxury and beauty industries

Costruisci il lancio di prodotto perfetto Contatta adesso il nostro team
Richiedi una Demo